1929-1940: L’ETÀ DELL’ORO

Dal 1929 al 1940:

L’italia tra calcio e storia

L’ETÀ DELL’ORO

Negli anni Trenta l’Italia sportiva raccoglie i frutti del lavoro impostato nel decennio precedente raggiungendo le massime vette in tutte le discipline maggiormente in voga: Alfredo Binda, Learco Guerra e Gino Bartali dominano nel ciclismo, Tazio Nuvolari è l’indiscusso “padrone” delle corse automobilistiche, Primo Carnera conquista l’America diventando campione mondiale nei pesi massimi del pugilato e la nazionale di calcio vince tutte le manifestazioni a cui partecipa.
Tutto questo, naturalmente, si rivela estremamente utile al regime fascista per dare al mondo l’immagine di uno stato progredito e dinamico, la cui popolazione vive una condizione di benessere fisico mai registrata in precedenza.




Dal 1929 al 1940: L’ETÀ DELL’ORO

Dal 1929 al 1940: SOMMARIO

[pagelist_ext limit_content=”500″ parent=”1751″]

Dal 1929 al 1940: PROSEGUI CON:

[link id=”2959″]

Dal 1929 al 1940: TORNA A:

[link id=”879″]