CENT'ANNI DI STORIA D'ITALIA RACCONTATI DAL CALCIO

TERMINA IL CAMPIONATO 1963-64: È SPAREGGIO SCUDETTO!

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather
Secondo la “legge del contrappasso”, mentre molti sportivi si esaltano per le imprese degli uomini in casacca nero-azzurra, il governatore della Banca d’Italia Carli certifica la fine del boom economico. Quei televisori acquistati a rate, assieme ad automobili ed elettrodomestici hanno fatto mancare la liquidità di denaro necessaria per il buon funzionamento di qualsiasi sistema economico. Sembra quasi colpa del cittadino se nessuno ha più soldi: ma chi lo aveva invitato solo qualche anno prima ad indebitarsi per rimanere al passo?

Con questo coesito la serie A, a ranghi completi, scende in campo per gli ultimi 90 minuti, nei quali, si spera, emettere gli ultimi verdetti.<>/div>

34a GIORNATA: domenica 31 maggio 1964

Bari – Fiorentina 2-0

49′ Rossi, 59′ Fernando

Bologna – Lazio 1-0

17′ Haller rig.

Genoa – Juventus 3-1

34′ e 71′ Locatelli, 74′ Gori (JU), 87′ Fossati

Inter – Atalanta 2-1

1′ Corso, 68′ Jair, 71′ Nova (AT)

Mantova – L.R. Vicenza 0-0

Modena – Messina 0-0

Roma – Catania 4-4

34′ De Sisti (RM), 41′ Fanello, 47′ Manfredini (RM), 49′ Leonardi (RM), 52′ aut. Ardizzon, 70′ e 73′ Cinesinho, 82′ Sormani (RM)

Spal – Milan 2-4

2′ Ferrario, 7′ Matassini (SP), 11′ Novelli (SP), 18′ aut. Bozzao, 46′ Altafini, 81′ Ferrario

Torino – Sampdoria 2-1

34′ Albrigi, 37′ Peirò, 55′ Barison (SA) rig.

CLASSIFICA:

Bologna e Inter 54; Milan 51; Fiorentina e Juventus 38; L.R. Vicenza 36; Torino 35; Atalanta, Catania, Genoa e Lazio 30; Mantova e Roma 29; Messina 28; Modena e Sampdoria 27; Spal 24; Bari 22.
Per un quarto d’ora l’Inter è campione d’Italia, fino al gol su rigore di Helmut Haller. Poi la domenica scorre nell’attesa che qualche cosa accada, soprattutto negli ultimi 19 minuti dopo il gol dell’atalantino Nova che riapre anche l’incontro di Milano. Ma nulla di tutto ciò: Bologna ed Inter si giocheranno lo scudetto in un drammatico spareggio sul campo di Roma.

Non si definisce nemmeno la questione della salvezza: la Spal crolla in casa contro il Milan sceso in campo in formazione rimaneggiata e trascinato da Paolo “Ciapina” Ferrario e dopo tredici campionati saluta la serie A. La Sampdoria perde in casa del Torino e viene raggiunta dal Modena che ha probabilmente il torto di non osare troppo contro il Messina nello scontro diretto casalingo uscendo con uno 0 a 0 che salva i siciliani, mentre gli emiliani si giocheranno la permanenza nella massima divisione la domenica successiva proprio contro i blu-cerchiati.
LA CLASSIFICA

POS. SQUADRA P. G. V. N. S. V. N. S. V. N. S. G.F. G.S.

1. BOLOGNA 54 34 13 3 1 9 7 1 22 10 2 54 18

2. Inter 54 34 12 4 1 11 4 2 23 8 3 54 21

3. Milan 51 34 10 4 3 11 5 1 21 9 4 58 28

4. Fiorentina 38 34 8 5 4 6 5 6 14 10 10 43 27

5. Juventus 38 34 9 6 2 5 4 8 14 10 10 49 37

6. LR. Vicenza 36 34 9 4 4 4 6 7 13 10 11 34 36

7. Torino 35 34 7 7 3 2 10 5 9 17 8 32 32

8. Genoa 30 34 7 6 4 3 4 10 10 10 14 33 34

9. Lazio 30 34 4 9 4 5 3 9 9 12 13 21 24

10. Catania 30 34 8 4 5 1 8 8 9 12 13 32 44

11. Atalanta 30 34 6 8 3 1 8 8 7 16 11 26 43

12. Roma 29 34 7 6 4 2 5 10 9 11 14 43 44

13. Mantova 29 34 5 10 2 1 7 9 6 17 11 28 39

14. Messina 28 34 7 5 5 2 5 10 9 10 15 25 46

15. Sampdoria 27 34 6 5 6 4 2 11 10 7 17 38 50

16. MODENA 27 34 6 6 5 0 9 8 6 15 13 29 42

17. SPAL 24 34 6 6 5 0 6 11 6 12 16 28 39

18. BARI 22 34 5 5 7 1 5 11 6 10 18 20 43

612 306 135 103 68 68 103 135 203 206 203 647 647

PAGINA SUCCESSIVA PAGINA PRECEDENTE Facebooktwitterlinkedinrssyoutubeby feather

LASCIA UN Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.