N. 8, Domenica 29 marzo 2015

Settimana al limite del surreale quella che si sta concludendo: doveva portare la primavera, invece ci ha consegnato immagini di morte e disperazione,con motivazioni che, se confermate, rasentano l’assurdo!




Abbiamo iniziato sotto l’effetto dell’emozione delle immagini provenenti da Tunisi, dove un commando terroristico ha provocato la morte di 21 turisti, di cui 4 italiani. Nemmeno il tempo dipiangerli, dicevamo, e dalla Francia giunge la notizia di un velivolo tedesco, in volo da Barcellona a Düsseldorf, schiantato contro una montagna, nel quale hanno perso la vita tutte e 154 le persone a bordo. Le mancate richieste d’aiuto hanno aperto scenari foschi, a partire dall’attentato terroristico. La prima scatola nera ritrovata, invece, apre la strada ad una verità terribile: il disastro sarebbe avvenuto per la precisa volontà del copilota di entrare nella oria attraverso ad una terribile azione di morte! Man mano che i giorni pssano, si delinea questa terribile verità, sebbene gli inquirenti francesi lascino aperte soluzioni differenti!
Anche il “Dio Pallone” non ha mancato di prendersi i propri spazi: la giustizia ordinaria ha messo fine sulla vicenda Calciopoli, con un assoluzione causa prescrizione che lascia aperti molti coesiti, mentre la nazionale preparava la propria trasferta bulgara tra enormi polemiche. Si pare con la vicenda oriundi innescata da Roberto Mancini, che in nazionale vorrebbe solamente uomini nati in Italia! La settimana prosegue poi con i veleni causati dagli infortuni toccati ad alcuni giocatori impiegati da Antonio Conte, raggiungendo l’apice lo scoro venerdì quando Claudi Marchisio, forte centrocampista juventino, lasciava il ritiro con una presunta rottura dl legamento. Le reazioni della società bianconerà sono state quanto meno veementi, calando d’intenità solamente quando, a tarda sera, giungeva la notizia che l’infortuni toccato al forte centrocampista juventino è molto meno grave del previsto.
A chiudere il tutto c’è – e ci sarà – lo stentato pareggio conquitato a Sofia, propiziato da una rete di un oriundo!

Immagini collegate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.