La 5a giornata 2022-23: TAI COMANDI DELLA DEA!

La 5a giornata 2022-23 del campionato italiano di serie A, vigilia dell’esordio delle nostre rappresentanti nelle coppe europee, celebra il primato in solitaria dell’Atalanta, abile nell’approfittare del rovescio romanista di Udine, seguito al successo milanista nel darby, a quello assai discusso del Napoli in casa dellla Lazio e dopo il soffertissimo pareggio strappato dalla Juventus sul campo della Fiorentina.

Nelle posizioni di vertice si accasano Torino ed Udinese, mentre il Monza deve ancora attendere per poter festeggiare il primo punto in serie A.



RACCONTIAMO LA 5a GIORNATA 2022-23

Inizia da Firenze il racconto della 5a giornata 2022-23, con la Juventus in vantaggio, raggiunta da una bella Fiorentina, alla quale il pareggio alla fine sta addirittura stretto. Ai viola vanno i complimenti, mentre seri dubbi si addensano sul cantiere Juventus.

Mentre Max Allegri spiega, San Siro è teatro di un darby ricco di emozioni e spettacolo, nel quale emerge la maggiore freschezza del Milan e il talento cristallino di Rafael Leao. Il portoghese esibisce il meglio del suo repertorio, chiarendo a tutti i motivi per cui può diventare un autentico crack del prossimo mercato. Ora sta alla società milanista trovare il modo migliore per capitalizzare al massimo cotanto “ben di Dio”! Per l’Inter, priva della stella Lukaku, la sconfitta è pesante, ma con una classifica che si profila insolitamente corta e ancora cento punti a disposizione, tempo e modo per rimediare non mancano di certo.

In serata il Napoli aggancia il Milan al comando andando a vincere sul terreno della Lazio, per altro non senza polemiche per un calcio di rigore negato ai padroni di casa. Al di là di questo, rimane l’ottima prova dei campani, a cui solo la sfortuna ha negato loro l’opportunità di aumentare il vantaggio, rendendo così meno evidente la topica arbitrale.

Le partite della domenica

La domenica trascorre nell’attesa della sfida della Roma sul terreno dell’Udinese, partita preceduta dallo scialbo 0 a 0 tra Sassuolo e Cremonese, dal pirotecnico 2 a 2 tra Bologna e Spezia e dall’importante successo casalingo dell’Hellas Verona contro la Sampdoria, che proietta i giallo-blu a centro classifica, lasciando sul fondo i liguri.

In serata la 5a giornata 2022-23 regala la sua sorpresa principale: il crollo della Roma di Josè Mourinho. Senza tanti proclami l’Udinese serve un poker secco e si proietta addirittura in zona Champion’s League, non una novità per una società nella massima categoria dal 1995.

Le partite del Lunedì

Nel tardo pomeriggio l’Atalanta va a vincere sul campo del Monza, lasciando ancora a quota zero l’ambiziosa societa brianzola, agguantando in questo modo la vetta solitaria della classifica. Non è la tremenda macchina da gol degli ultimi anni, ma una formazione solida e concreta, capace di vincere le partite che la vedono favorita e di competere al massimo con formazioni sulla carta più attrezzate; insomma la “banda del Gasp.” è tornata ad essere davvero un brutto cliente!

In serata il Torino regola il Lecce e vola davanti ai cugini della Juventus; tanta roba per una società che in estate ha fatto parlare di sè soprattutto per i violentissimi litigi tra tecnico e direttore sportivo!

Contemporaneamente Empoli e Salernitana pareggiano una partita ricca di emozioni che permette ai campani di allungare la loro striscia di match senza sconfitte. Per loro la stagione si profila ben più tranquilla rispetto alla salvezza al cardiopalmo dello scorso anno.

Con queste prospettive il mondo occidentale si prepara ad affrontare l’inverno, ma le

IN BOCCA AL LUPO ALLE NOSTRE RAPPRESENTANTI IN EUROPA

Come accennato in apertura, la 5a giornata 2022-23 ha rappresentato la vigilia dell’esordio delle formazioni italiane nelle coppe europee, competizioni nelle quali un tempo recitavano il ruolo di protagoniste assolute. Ora si deve assistere a conferenze stampa in cui il tecnico della squadra più titolata d’Italia prepara il proprio match quasi con rassegnazione, dovendo affrontare una formazione ricca di nomi ma povera di trofei e tradizione. Tutto ciò fa davvero male se si pensa che, nonostante i fantastiliardi messi a disposizione, i parigini raramente hanno superato gli ottavi di finale, registrando crolli spesso clamorosi!

L’auspicio è quello di vedere formazioni convinte di poter accedere ai turni successivi, a partire dal Milan, i cui giovani dovrebbero aver messo a frutto l’esperienza della stagione passata chiusa con l’ultimo posto nel girone, risultato andato ben oltre i loro demeriti effettivi.

Buone cose si aspettano da Inter e Napoli, nonché dalle due formazioni capitoline impegnate in Europa League, unitamente alla Fiorentina chiamata a difendere il successo romanista nella neonata Conference League.

Questi sono gli spunti e gli auspici ricavabili dalla 5a giornata 2022-23 del campionato italiano di calcio di serie A.

Immagini collegate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.