6a giornata 2022-23 di Serie A: “RIECCOLI!” ERRORI ARBITRALI E POLEMICHE

Tornano in grande stile le polemiche arbitrali al termine della 6a giornata 2022-23 del campionato di calcio di serie A, al termine della quale Napoli, Milan ed Atalanta si trovano appaiate in vetta seguite ad un punto dalla coppia Roma Udinese. Pur soffrendo l’Inter torna al successo contro l’ambizioso Torino, mentre la Juventus viene bloccata in casa dalla Salernitana. Infineil Monza festeggia il primo punto in serie A

Tutto questo avviene nella settimana in cui il Bologna interrompe il proprio rapporto con Simisa Mihajlovic e il mondo saluta commosso la morte della Regina Elisabetta II, appassionata di sport, calcio compreso.



6a giornata 2022-23: CI RISIAMO!

Quanti eventi nella 6a giornata 2022-23 di serie A, roventi polemiche arbitrali comprese; vale la pena raccontarla dall’inizio!

Le partite del sabato

Il nuovo turno della massima divisione italiana inizia sabato pomeriggio al Diego Armando Maradona di Napoli, teatro tre giorni prima dello spettacolare successo dei padroni di casa sul Liverpool. Di fronte c’è l’ostico Spezia, che non smentisce la propria nomea. La stanchezza fa il resto ma all’ultimo respiro i ragazzi allenati da Luciano Spalletti risolvono la situazione e si proiettano al comando.

Alle 18 tocca all’Inter scendere in campo contro il lanciatissimo Torino di Ivan Juric. Reduci dalla doppia sconfitta di derby e Champion’s, i nerazzurri faticano non poco per piegare la resistenza dei granata passando di misura. Ma tant’è: per ora la crisi può aspettare.

In serata il Milan va a vincere sul campo della Sampdoria. Dopo un primo tempo nel quale i rossoneri sembravano poter controllare agevolmente gli avversari (vantaggio di Messias e goal annullato a DeKeteleare), la ripresa racconta tutta un’altra storia, complice l’espulsione della stella Leao nei minuti iniziali della ripresa. I blu-cerchiati prendono campo e coraggio, favoriti anche dal naturale calo fisico milanista; pareggiano ma i campioni d’Italia hanno la forza di reagire e riportarsi in vantaggio. Il solito Megnan, poi, fa il resto; vittoria e vetta momentanea sono in salvo, mentre la Samp esce con la consapevolezza di avere i mezzi per poter abbandonare i bassi fondo della classifica in cui si trova dopo la 6a giornata 2022-23 di campionato.

Le partite della domenica

All’ora di pranzo di domenica 11 settembre l’Atalanta capolista scende incampo per cercare di conservare il primato. La Cremonese, però, dà ancora una volta prova di quanto bugiarda possa essere a volte la classifica. I grigio-rossi hanno certamente raccolto molto meno di quanto meritino. Questa volta, tuttavia, non tornano da Bergamo a mani vuote, mentre la “Dea” deve accontentarsi di condividere il trono con Napoli e Milan.

Un infuocato derby tosco-emiliano caratterizza il pomeriggio domenicale della 6a giornata 2022-23 di serie A, col Bologna che coglie la prima vittoria stagionale sulla Fiorentina. Il dopo Mihajlovic inizia al meglio per i felsinei, mentre i viola lamentano gravi errori arbitrali. Frattanto l’Udinese va a cogliere una larga vittoria sul campo del Sassuolo. Per i friulani è la quarta consecutiva e la loro classifica si fa davvero importante.

Prima dell’ora di cena la Lazio regola un volonteroso Verona ed aggancia il treno dell’Inter in zona Campion’s.

Contemporaneamente a Lecce il Monza può festeggiare il primo storico punto conquistato in serie A. Probabilmente i brianzoli pensavano ad altri risultati ed altre posizioni, ma l’impatto con la massima divisione si è fatto sentire. Contrariamente a quanto dichiarato dal loro proprietario, non si tratta di un risultato banale, dato che i salentini hanno fatto soffrire tutte le grandi incontrate fino a questo momento, vantando anche un pari strappato sul campo del Napoli.

In serata, mentre l’Italia si stropiccia gli occhi davanti allo spettacolo del volley campione del mondo, a Torino accade di tutto. La Salernitana fa letteralmente vedere i sorci verdi alla Juventus, la quale, comunque, riesce a riportarsi in partita. Si giunge così agli ultimi minuti con i bianconeri alla caccia di un successo che li rilancerebbe decisamente in classifica. Il goal vittoria arriva grazie ad una zuccata di Bonucci, ma viene ingiustamente annullato, nonostante l’intervento del VAR. Ne nasce una gazzarra sedata solo grazie a tre cartellini rossi.La Juventus rimane imbattuta ma lontana dal vertice, mentre la Salernitana prosegue la propria “striscia utile” che la sta mantenendo a centro-classifica.

Il posticipo

Mentre le polemiche divampano, la 6a giornata 2022-23 si conclude ad Empoli, dove si assiste alla resurrezione sportiva della Roma. Il capolavoro firmato Di Bala e la rete del bomber Abrham fanno dimenticare il doppio passo falso rimediato ad Udine in campionato e a Gorec in Coppa, mettendo gli uomini di Mourinho all’immediato inseguimento del trio di testa.

E RIECCOLI: ERRORI E POLEMICHE!

La 6a giornata 2022-23 conferma quanto equilibrato ed imprevedibile sarà questo campionato. Il pareggio dellas Cremonese sul terreno dell’Atalanta e quello della Salernitana a Torino ne sono una chiara testimonianza. Proprio questa partita, però, mette in risalto il gran numero di topiche, molte delle quali evitabili, prese da arbitri, collaboratori ed addetti al VAR in queste prime giornate.Secondo alcuni tutto ciò sarebbe parte integrante dello spettacolo, noi, invece, sosteniamo che qualsiasi mezzo debba essere utilizzato per ridurle al minimo, con il preciso obbiettivo di eliminarle totalmente. Spettacoli come il match di vertice di domenica prossima tra Milan e Napoli,ad esempio, devono dare un risultato certo che arrivi solo ed esclusivamente dal terreno di gioco e non da un’immagine inutilizzabile perché non a disposizione!

Immagini collegate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.