LE PARTITE DEL 20 NOVEMBRE E LA CERIMONIA D’APERTURA

Quanta Italia al primo atto del Mondiale in Qatar: la cerimonia d’apertura porta la firma di Marco Balich, mentre a Daniele Orsato spetta l’onore e lonere di dirigere la partita inaugurale della manifestazione.

Sulle tribune dell’avveniristico stadio della Capitale Doha spicca la presenza di capi di Stato ed autorità, alcuni in conflitto tra di loro, quasi a voler creare un summit nel nome del “Dio Pallone”, rappresentato dal presidente Gianni Infantino, svizzero di chiare origini italiane! Peccato per noi che il calcio italiano abbia dovuto accontentarsi di una triste amichevole in terra d’Austria (persa 2 a 0) per affermare la propria presenza a livello internazionale!

Raccontiamo di seguito questa prima giornata mundial!



LA CERIMONIA D’APERTURA

E così arrivano anche le 15 di domenica 20 novembre 2022 a chiudere mesi di polemiche e illazioni. Incassata l’ennesima defezione eccellente, il pallone d’oro Karim Benzema, la giostra mundial incomincia a girare con una suntuosa cerimonia d’apertura. Musica, balletti e sbandieratori (pure loro italiani) intrattengono per circa mezz’ora il pubblico in attesa del primo fischio d’inizio. Lo stile è decisamente mutato: siamo molto vicino allo spirito degli eventi d’apertura delle olimpiadi. Lo si comprende soprattutto quando sfilano le 32 organizzazioni ammesse a disputarsi la coppa.

Arriva anche il momento dei discorsi del Presidente FIFA Gianni Infantino e del Capo dello Stato qatariota lo sceicco Al Thani. Si inneggia alla fratellanza, al valore delle diversità, al rispetto dei diritti, al calcio come veicolo di cambiamento! In realtà il tutto pare un grande tappeto steso per coprire la polvere: molta polvere, quella proveniente dal deserto che entra invisibile ovunque inceppando meccanismi e togliendo il respiro in una nazione retta da quella che, a tutti gli effetti, rimane una dittatura teocratica!

TUTTI IN CAMPO!

Conclusa la cerimonia d’apertura i padroni di casa del Qatar e l’Equador aprono le danze.

QATAR – EQUADOR 0-2

RETI: 16′ rig. e 31′ Valencia

CLASSIFICA: Equador 3; Olanda, Senegal e Qatar 0.

Non c’è che dire: l’inizio del mondiale 2022 è davvero scoppiettante! Trascorrono appena 180 secondi e l’Equador è già in vantaggio. L’italiano Daniele Orsato indica il centro del campo ma il var lo richiama. Niente da fare per il momento: goal annullato! Topica evitata? Evidentemente sì dato che Valencia era in fuorigioco, se pur millimetrico

Potrebbe interessarti!


beruby - Ti restituiamo denaro dai tuoi acquisti e prenotazioni in Internet

Sulle tribune qualche connazionale di Byron Moreno grida al complotto mostrando del danaro! La coscenza presenta sempre il conto vero? I tifosi di casa non la prendono bene, ma la tensione rientra in fretta. Ci pensa il portiere di casa a fare la frittata uscendo a casaccio e provocando il rigore trasformato dallo stesso Valencia che, prima della mezz’ora di gioco mette in ghiaccio il risultato per i suoi. Il match chiarisce che i padroni di casa sono ben poca cosa, mentre i sud’americani dovranno attendere ben altri esami per testare il loro valore effettivo.

Va cosi in archivio la prima giornata mundial, in attesa delle prossime gare nelle quali si preannunciano azioni clamorose per richiamare al rispetto dei diritti!

Immagini collegate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.