La 16a e 17a Giornata 2022-23:
NAPOLI CAMPIONE D’INVERNO, TIFOSI CAMPIONI DI BRUTALITÀ

La 16a e 17a giornata 2022-23: COS’È SUCCESSO IN SERIE A

Dopo aver raccontato il discusso mondiale del Qatar, torniamo ad occuparci della nostra Serie A. L’attività riprende a ritmo frenetico: poche pause e tante partite da avanti per concludere questa stagione per certi aspetti demenziale!

16a GIORNATA

Mercoledì 4 gennaio la serie A ritorna in campo per la 16a giornata 2022-23. _Tutte le partite si disputano nell’arco di poche ore: uno spezzatinoristretto che, come ogni pietanza che si rispetti, lascia il meglio alla fine. Il Milan Campione d’Italia in carica è chiamato ad aprire i giochi sul terreno della Salernitana. Il match si presenta insidiioso ma i rossoneri, nonostante alcune defezioni, sbancano l'”Arechi”.

Nel pomeriggio la Juventus passa a Cremona “di corto muso”, proseguendo la propria striscia di vittorie consecutive. Le romane, dal canto loro, iniziano l’anno in modo diametralmente opposto: la Lazio cade a Lecce, mentre la Roma regola il Bologna di misura.

In coda il Verona interrompe la striscia di sconfitte consecutive pareggiando in casa del Torino dell’ex tecnico Juric, mentre la Sampdoria torna al successo contro il Sassuolo. Ottengono un punto prezioso lo Spezia, per altro rimontato dall’Atalanta, l’Empoli ad Udine ed il Monza sul terreno della Fiorentina.

In serata il Meazza di San Siro ospita il big match di giornata tra Inter e Napoli. I lanciatissimi ragazzi di Luciano Spalletti testano il proprio stato di forma. Per altro qualcosa non va per il verso giusto: i campani incappano in una serata storta ed escono battuti di misura dal terreno meneghino. A questo punto il campionato ssembra riaprirsi, alla luce dello scontro diretto tra Juventus e Napoli del 16 gennaio.

LA 17a GIORNATA

La scomparsa di Gian Luca Vialli fa da triste sfondo alla 17a giornata, nella quale si attende la reazione del Napoli.

Si torna al programma “spezzatino” con la Juventus che apre il turno regolando l’Udinese, mentre l’Inter, ormai a tempo scaduto, si fa imporre il pareggio dal Monza. La medesima sorte tocca alla Lazio ncontro l’Empoli, abile a rimontare un doppio svantaggio. Pareggia anche il Torino a Salerno e lo Spezia a Lecce.

All’ora di cena il Napoli fornisce le risposte che tutti attendono: sul terreno della Samp i bianc’azzurri tornano al successo. Ora tutta la pressione è sulle spalle del Milan.

Ancora una volta il terreno di San Siro è teatro del big-match di giornata: quello tra Milan e Roma. Pur senza creare grandi occasioni, i ragazzi di Stefano Pioli disputano un’ottima partita, portandosi sul 2 a 0. Inspiegabilmente, però, i rossoneri staccano la spina proprio sul più bello e si fanno rimontare, incassandola rete del pareggio a tempo ampiamente scaduto. Al Milan rimane il grande rammarico, mentre il Napoli festeggia il primo traguardo: platonico se vogliamo, ma spesso indice di sucesso finale.

Il successso dell’Atalanta a Bologna e quello del Verona sulla Cremonese, concludono la 17a giornata di serie A 2022-23.

Potrebbe interessarti!


beruby - Ti restituiamo denaro dai tuoi acquisti prenotazioni in Internet

16a e 17a giornata 2022-23: TRA TRISTEZZA E VERGOGNA

Non c’è che dire: l’intero mondo del calcio ha tributato il doveroso omaggio a Gian Luca Vialli. L’intero mondo, tranne quei gruppi di facinorosi collegabili alla Roma e al Napoli che, incrociatisi su un autogrill dell’autostrada del Sole, hanno pensato di dar luogo ad un’autentica guerriglia urbana.

La location è tristemente famoso per essere stato il teatro dell’omicidio dell’ultras laziale Gabriele Sandri, colpito al capo dalla bravata di un agente di polizia che pensò bene di sedare una rissa sparando dall’altro lato dell’autostrada. Venendo a noi, romanisti e partenopei hanno ritenuto opportuno regolare vecchi conti e, perché no, quelli a venire pestandosi al punto da bloccare l’intero traffico sull’importante arteria stradale. Per quasi un’ora gli automobilisti, che ricordiamo bene pagano per fruire del servizio, sono rimasti bloccati con code che hanno raggiunto i quindici chilometri. Anche di ciò dovrebbero rispondere individui simili, al momento il male vero del calcio italiano.

IN CONCLUSIONE

q2

Immagini collegate:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.