La 12a Giornata 2022-23:
IL NAPOLI IN FUGA

La fuga del Napoli e la caduta di Lazio e Milan sono i temi salienti della 12a giornata 2022-23 del campionato italiano di calcio di serie A, disputata dopo le grandi prove champions di Inter, Milan e Napoli e dopo la tragedia avvenuta nel centro commerciale di Assago, che ha coinvolto, fortunatamente non in modo letale, il difensore del Monza Pablo Marì.

Il turno sancisce la definitiva rinascita dell’Inter, alla quarta vittoria consecutiva dopo il successo che le consentirà di ripresentarsi in campo a marzo per gli 8i di finale di champions league, traguardo miseramente e definitivamente fallito dalla Juventus, comunque rilanciata a Lecce. Frena anche l’Udinese bloccata sul pari a Cremona, mentre l’Atalanta balza in seconda posizione in attesa del big match contro il Napoli col quale potrebbe riaprire per tutti la questione scudetto, altrimenti rischia di essere fuga vera ed importante!



12a Giornata 2022-23: LA VIGILIA TRA ESALTAZIONE E PAURA

La vigilia della 12a giornata 2022-23 di serie A è trascorsa tra l’esaltazione per i netti successi conseguiti da Milan, Inter e Napoli nel turno di champions e lo sgomento per quanto accaduto al centro commerciale di Assago.. Mentre a Lisbona cadevano tristemente le ultime speranze bianconere di provare a passare il turno, il Milan maramaldeggiava sul campo della Dinamo Zagabria e, complice la sconfitta del Salisburgo sul terreno del Chelsea, si portava in seconda posizione in classifica, potendo affrontare il match casalingo decisivo contro gli austriaci con due risultati su tre a disposizione. Il giorno seguente l’Inter sbrigava la pratica Victoria Plzen e si garantiva il passaggio agli ottavi di finale, mentre il Napoli forniva l’ennesima prova di spessore annichilendo gli scozzesi del Glasgow Rangers.

La gioia per le belle prove delle nostre rappresentanti nella massima competizione europea durava lo spazio di 24 ore: nella serata di giovedì da Milano giungeva la notizia del ricovero in codice rosso del difensore del Monza Pablo Marì, a causa di un accoltellamento. Niente di losco: il ragazzo ha avuto semplicemente la sfortuna di trovarsi nel posto giusto al momento sbagliato assieme alla moglie e alla figlia. Come una qualsiasi famiglia, i Marì si trovavano al centro commerciale di Assago, quando uno squilibrato, scambiandolo per un calciatore del Milan, lo ferisce alla schiena con un coltello prelevato dallo scaffale di un noto supermercato italiano. Dopo di che lo stesso quarantaseienne già attenzionato dai servizi sanitari mentali ha proseguito il proprio momento di follia ferendo altre persone tra cui il cassiere Luis Fernando Ruggeri in modo letale. In serata giungevano rassicurazionei circa le condizioni di Pablo Marì, ma i particolari della tragedia emersi in seguito lasciano davvero attoniti!

12a giornata 2022-23: LE PARTITE DEL SABATO

Il sabato calcistico si apre con lo show del Napoli e del suo centravanti Victor Osimen, autore di una tripletta che stende il Sassuolo e lancia in visibilio il “Diego Armando Maradona”. Ora i campani guardano tutti dall’alto di sei punti di vantaggio, costringendo alla vittoria le inseguitrici per non perdere terreno.

A Lecce una Juventus abbattuta e incerottata riesce a tenere il passo grazie alla prodezza decisiva del giovane Fagioli, tornado con una perfetta vittoria “di corto muso”, probabilmente il massimo a cui possono aspirare attualmente gli uomini allenati da Massimiliano Allegri, la cui posizione sembra traballare.

In serata scende in campo l’Inter. L’atmosfera al Meazza diventa estremamente tesa particolarmente incurva nord a causa della notizia della morte dello storico capo ultrà dei nerazzuri. Riavvolti gli striscioni, i supporters più accesi lasciano lo stadio ma costringono anche gli altri occupanti il settore a seguirli, ricorrendo alle vie di fatto in caso di resistenza.

Passa cosìin secondo piano la bella vittoria dei ragazzi di Simone Inzaghi, definitivamente fuori dalla crisi. Unica nota negativa, al netto di quanto raccontato, è il nuovo infortunio occorso a Lukaku.

12a Giornata 2022-23: LE PARTITE DELLA DOMENICA

La domenica si apre con l’Atalanta corsara ad Empoli e momentaneamente seconda in attesa dei risultati di Lazio e Milan. Nel pomeriggio arriva la prima sorpresa: l’Udinese non va oltre lo 0 a 0 a Cremona. I friulani sembrano aver smarrito la verve del mese di settembre che li ha portati a ridosso della vetta. Contemporaneamente la Fiorentina passa in extremis a Spezia, allontanando momentaneamente i bassi fondi della graduatoria.

In serata avvengono probabilmente i due fatti salienti della 12a giornata 2022-23: cadono Lazio e Milan. I capitolini soccombono in maniera fragorosa in casa contro la Salernitana, lontanissima parente della formazione salva per miracolo lo scorso anno. I campani si conquistano una comoda posizione di centro classifica grazie ad una rosa di buona qualità. In serata il Torino di Ivan Juric imbriglia il Milan e lo trafigge. Troppo brutta per essere vera la squadra allenata da Stefano Pioli, particolarmente alla vigilia dello scontro decisivo contro il Salisburgo. Tuttavia i rossoneri hanno sempre dimostrato grandi doti di ripresa, il che fa ben sperare in vista della partita di mercoledì.

12a giornata 2022-23:

I POSTICIPI

Con le strade piene di ragazzini mascherati in modo mostruoso al grido di “dolcetto o scherzetto” l’Hellas tenta di farne uno alla Roma dello “Special One”. Il sogno si infrange a due minuti dal termine, quando il baby Volpato rovescia le sorti del match e lancia i giallo-rossi da soli in quanrta posizione. Monza e Bologna chiudono il turno di campionato col successo dei felsinei allenati da Tiago Motta, i quali si portano a centro classifica, lasciando i brianzoli a quota 10. La squadra del Presidente Berlusconi fallisce l’obbiettivo di dedicare il successo a Pablo Marì ma, soprattutto, incassa la terza sconfitta di fila.

In conclusione

Immagini collegate: