Le partite del 4 dicembre
FRANCIA ED INGHILTERRA VERSO LA LORO FINALE ANTICIPATA!



Le partite del 4 dicembre: RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICHE

OTTAVI DI FINALE

Francia – Polonia 3-1

RETI: 44′ Giroud, 74′ e 90+1′ Mbappé, 90+9′ Lewandowski (PO)

Inghilterra – Senegal 3-0

RETI: 38′ Henderson, 45+3′ Kane, 57′ Saka

LE PARTITE DEL 4 DICEMBRE

Celebrato Leo Messi, entrato nel circolo ristretto dei giocatori con mille partite sulle spalle e quasi ottocento goal all’attivo, arriva il turno dei campioni del mondo in carica, seguiti dai “maestri” inglesi.È una parata di stelle a cui va aggiunto anche il polacco Robert Lewandoski, altro fromboliere di rara efficacia.

FRANCIA NEL SEGNO DI MBAPPÉ

Il programma delle partite del 4 dicembre si apre con la Francia campione in carica chiamata a riscattare la sconfitta contro la Tunisia (a proposito: la federcalcio transalpina ha presentato ricorso per il goal annullato a Griezmann dopo il triplice fischio finale) affrontando la Polonia. Alla luce della pochezza di gioco mostrata dai polacchi, il destino del match sembra segnato. In effetti i bleu partono forte, ma dopo qualche minuto di assestamento Lewandowski prendono le misure ai ragazzi di Deschamps, iniziando un’altra gara. La prima frazione di gioco sembra volgere al termine con una grande occasione per parte, quando Olivier Giroud trova il colpo che spezza l’equilibrio.

Al rientro sul terreno di gioco la Polonia prova a riequilibrare le sorti della partita, ma si espone fatalmente al contropiede e alle giocate di Killian Mbappé. Su un contropiede micidiale innescato dal solito Griezmann e finalizzato dal colored del Paris Saint Germain arriva il raddoppio dei “galletti”. Ora la Polonia non può altro che tentare di riaprire la partita, speranza spezzata quando il giovane attaccante francese infila la rete della sua seconda doppietta in questo campionato del mondo. Il lungo recupero termina col punto della bandiera firmato Lewandowski, probabilmente alla sua ultima passerella iridata. Invece l’avventura francese prosegue così come quella di Mbappè.

Mbappé fa rima con Pelé, la stella assoluta della storia dei mondiale in precarie condizioni di salute a cui va il pensiero di tutti gli appassionati del gioco del pallone, unitamente alla preghiera postata sui social da quello che sembra essere il suo erede in campo.

L’INGHILTERRA VOLA

In serata arriva il momento del ritorno in campo dell’Inghilterra, probabilmente la nazionale più continua dell’intera manifestazione. I “bianchi” d’oltre Manica affrontano il Senegal, capace di conquistare l’accesso alla fase eliminatoria vincendo lo scontro diretto contro l’ostico Equador.

Potrebbe interessarti!


beruby - Ti restituiamo denaro dai tuoi acquisti e prenotazioni in Internet

Per oltre mezz’ora infatti i campioni d’Africa in carica mettono in seria difficoltà di giovani talenti britannici. Ad una fase difensiva attenta ed efficace uniscono trame in grado di mettere in pericolo la porta inglese. Il loro torto è quello di non sfruttare le occasioni e come si sa, il calcio non perdona. Alla prima occasione vera Andersson sblocca il risultato. L’Inghilterra ora trova spazzi e nei minuti di recupero del primo tempo Harry Kane incrementa il proprio bottino di goal in nazionale realizzando il raddoppio.

Nella ripresa il tecnico Cissé prova a rinforzare l’attacco, senza tuttavia ottenere i frutti sperati. Anzi: arriva anche il terzo goal firmato Saka che permette ai suoi di cchiudere in scioltezza pensando alla supersfida di sabato contro la Francia, una vera finale anticipata.

PICCOLE RIFLESSIONI

Le mille partite di Leonel Messi, la preghiera di Mbappé hanno rimandato tutti col pensiero ad “Orei” Pelé, l’uomo che più di tutti ha inciso sulla storia dei campionati mondiali di calcio, contribuendo a farli diventare l’eventi più seguito del pianeta Dal Brasile giungevano notizie poco rassicuranti circa le sue condizioni di salute, ma le dichiarazioni del grande numero dieci circa la sua volontà di voler continuare a lottare lasciano spazio alla speranza.

Immagini collegate: